Attività fisica e ossigenazione del sangue

Ci preoccupiamo di tante cose ma ci dimentichiamo dell’importanza del nostro respiro. Fare attività fisica mantenendo la concentrazione sulla respirazione migliora l’ossigenazione del sangue. Assorbire ossigeno  da parte delle cellule ed espellere anidride carbonica è un processo automatico, che innesca un processo di regolazione anche dell’acidità del nostro sangue.

L’esercizio fisico all’aria aperta, passeggiare, favorisce il metabolismo in generale, accelerando il ritmo ventilatorio contribuendo a deacificare l’intero organismo.

Ossigenazione e attività fisica

ossigenazione e attività fisica

L’effetto benefico dell’iperventilazione si manifesta con un attività prolungata, mentre attività intense inducono la produzione di acido lattico. Infatti nel plasma del sangue si dissolvono due composti. Il sodio bicarbonato e l’acido carbonico. Se aumentiamo la quantità di acido carbonico come avviene durante l’esercizio fisico, il sangue si acidifica ma se respiriamo profondamente e rapidamente per un minuto o due la concentrazione di anidride carbonica negli alveoli polmonari si abbassa rimuovendo l’anidride carbonica. Ciò significa che l’acido carbonico contenuto nel sangue perde anidride carbonica e diventa acqua. pertanto il sangue diventa meno acido e rimane più alcalino. L’organismo ha un suo equilibrio e spontaneamente mantiene un suo equilibrio acido base per mantenere sane le mucose le difese immunitarie l’apparato osteoarticolare e i tessuti.

L’attività fisica contribuisce alla nostra salute come anche il tipo di alimentazione e la gestione dello stress.

Angela

Mi piace ricercare il benessere anche se amo mangiare cerco di migliorare la mia salute senza rinunciare al sapore al gusto e all'immaginazione