Cigni sul Garda

Lieve scivola a fior d’acqua un sogno,

Ha le penne bianche dei cigni,

l’incedere lene dei loro colli

ondeggianti.

Lo sguardo è immoto

nell’aria color madreperla.

Freme sull’onde il desiderio infinito

di ritrovarti nell’Eterno,

nei riflessi della mia sera

che ricorda il sole,

nelle smorzate, immense scintille

che inseguono il giorno.

Alla memoria ( Poesia di Maria Beber)

 

Angela

Mi piace ricercare il benessere anche se amo mangiare cerco di migliorare la mia salute senza rinunciare al sapore al gusto e all'immaginazione