Il dado vegetale fatto in casa

I dadi industriale tanto usati in cucina contengono come conservante il glutammato monosodico di cui si fa un abuso nell’industria e che ha effetti controversi sulla salute. Un dado vegetale si può preparare in casa. Si prendono foglie di sedano, cipolle, carote, e gambi di funghi per insaporire dando un gusto particolare al tutto. Se si vuole conservare il composto per un anno si aggiunge alle verdure, metà del loro peso con del sale. In una padella si aggiunge acqua e si cuoce fino a farla evaporare tutta. Poi si prende una telia da forno ricoperta da carta da forno,  si dispongono i vegetali disidratati in uno strato disteso. Si lasciano essicare nel forno a 70°, per 3-4 ore sino ad ottenere un composto disidratato. Raccogliere il tutto e frullarlo sino a quando non si polverizza. Conservare la finissima polvere in vasi di vetro. Il dado vegetale cosi ottenuto può essere usato per insaporire tutti i piatti che si desidera cucinare

Angela

Mi piace ricercare il benessere anche se amo mangiare cerco di migliorare la mia salute senza rinunciare al sapore al gusto e all'immaginazione