Le modalità di cottura

Le ricette insegnano a creare combinazioni e sequenze per cucinare un piatto gustoso. Ogni verdura cereale, frutta, hanno sapori propri che possono essere scoperti senza ricorrere a troppe elaborazioni. Lo stesso alimento cambia a seconda di come viene tagliato, incidendo così sul suo valore energetico, o cambia nel sapore se viene bollito, cotto al vapore, a pressione saltato stufato o marinato o cotto al forno.Spesso cuciniamo in modo abitudinario seguiamo le stesse ricette e non riflettiamo sul vero apporto nutritivo di ciò che mangiamo e sulla rilevanza dei sapori che possiamo scoprire e apprezzare scegliendo la semplicità piuttosto che che la ricercatezza delle ricette più elaborate.

Le esigenze nutritive cambiano a seconda dello stile di vita, dell’età, del reale consumo energetico. Le verdure sono ricche di sali minerali e vitamine e sono spesso evitate perchè non ritenute interessanti. Possono diventare gustose cambiando il modo di prepararle. Nella Bollitura il sapore rimane inalterato, i cibi rimangono leggeri. Le verdure vanno messe in acqua bollente e salata 5 grammi di sale per litro variando il tempo di cottura a seconda della consistenza desiderata. Vanno cotte senza coperchio così mantengono il loro colore se sono radici o verdure amare il sale va ridotto per non accentuare il loro sapore amaro.

Angela

Mi piace ricercare il benessere anche se amo mangiare cerco di migliorare la mia salute senza rinunciare al sapore al gusto e all'immaginazione